Misure adottate dall’Ente, o di prossima adozione, per fronteggiare l'emergenza Covid-19

  • Interruzione Rate

    La possibilità di sospendere il pagamento delle rate in scadenza fra il 10/03/2020 e il 30/06/2020  per tutti gli iscritti che abbiano in corso piani di ammortamento riferiti a contributi relativi ad annualità pregresse. Per l’esercizio della facoltà di sospensione temporanea, l’iscritto non deve effettuare alcuna comunicazione indirizzata all’Ente. Coloro i quali eserciteranno la predetta facoltà saranno successivamente contattati dai nostri uffici. Il costo per l’Ente di questa iniziativa è di oltre due milioni di euro.

  • Interruzione Contributi minimini

    Interruzione del pagamento dei contributi minimini scadenza il 30 aprile e il 30 giugno. Anche in questo caso l’interruzione è facoltativa e chi vorrà potrà pagare ugualmente. Per l’esercizio della facoltà di sospensione temporanea, l’iscritto non deve effettuare alcuna comunicazione indirizzata all’Ente. Il costo per l’Ente di questa iniziativa è poco più di 18 milioni di euro.

  • Emapi/covid-19

    Tutti i Biologi iscritti ad Enpab sono titolari di una polizza sanitaria collettiva EMAPI attivabile anche per le vicissitudini legale al Coronavirus. Lo stesso principio è applicabile anche per chi autonomamente ha ampliato la copertura con la cosiddetta polizza B.

  • Indennità di malattia e infortunio/Covid-19

    Prossimo provvedimento che stiamo adottando d'urgenza.

  • Assistenza fiscale per tutti

    In occasione della scadenza della domanda per l’assistenza fiscale gratuita, prorogata fino al 30 aprile, abbiamo deciso di rivolgerla a TUTTI gli iscritti che si trovino nel regime forfettario. Per questo anno, infatti, il limite di un reddito non superiore ai 30 mila euro non verrà considerato per poter beneficiare dell’assistenza fiscale. 

Speciale FAD Enpab con ecm

Mipaaf

  • Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. Contributo a fondo perduto per l'accesso ai Distretti del cibo. Scadenza il 17 aprile

    Beneficiari: Grande Impresa, PMI, Associazioni/Onlus/Consorzi

    Settore: Agroindustria/Agroalimentare, Agricoltura

    Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Opere edili e impianti, Attrezzature e macchinari

    Scadenza:17/04/2020

    Il Contratto di distretto ha lo scopo di promuovere lo sviluppo territoriale, la coesione e l’inclusione sociale, favorire l’integrazione di attività caratterizzate da prossimità territoriale, garantire la sicurezza alimentare, diminuire l’impatto ambientale delle produzioni, ridurre lo spreco alimentare e salvaguardare il territorio e il paesaggio rurale attraverso le attività agricole a agroalimentari. Il Contratto di distretto deve quindi anche favorire processi di riorganizzazione delle relazioni tra i differenti soggetti delle filiere operanti nel territorio del distretto del cibo, al fine di promuovere la collaborazione e l’integrazione fra i soggetti delle filiere, stimolare la creazione di migliori relazioni di mercato e garantire prioritariamente ricadute positive sulla produzione agricola.

    Soggetti beneficiari

    Sono Soggetti beneficiari delle agevolazioni del Contratto di distretto le seguenti categorie di imprese:

    • ● le imprese come definite dalla normativa vigente, anche in forma consortile, le società cooperative e loro consorzi, nonché le imprese organizzate in reti di imprese, che operano nel settore agricolo e agroalimentare;
    • ● le organizzazioni di produttori agricoli e le associazioni di organizzazioni di produttori agricoli;
    • ● le società costituite tra soggetti che esercitano l’attività agricola e le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione, purché almeno il 51 per cento del capitale sociale sia posseduto da imprenditori agricoli, cooperative agricole e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente. Il capitale delle predette società può essere posseduto, in misura non superiore al 10%, anche da grandi imprese, agricole o commerciali.

    Tipologia di interventi ammissibili

    Gli interventi ammissibili alle agevolazioni comprendono le seguenti tipologie:

    • ● investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria;
    • ● investimenti per la Trasformazione di prodotti agricoli e per la Commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari;
    • ● investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli, nei limiti individuati nei Provvedimenti;
    • ● costi per la partecipazione dei produttori di Prodotti agricoli ai regimi di qualità e misure promozionali a favore dei Prodotti agricoli;
    • ● investimenti per la promozione dell’immagine e delle attività del distretto;
    • ● Progetti di ricerca e sviluppo nel settore agricolo e agroalimentare.

    Entità e forma dell'agevolazione

    L'intensità dell'aiuto varia in base a tre fattori:

    • ● Se gli investimenti sono connessi alla produzione agricola primaria;
    • ● Localizzazione regione;
    • ● Dimensione dell'impresa (PMI o grande impresa). L'intensità dell'aiuto sul totale delle spese ammissibili varia dal 10% al 40%.

    Per maggiori info e per presentare la propria candidatura consultare il portale del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e europa.eu.

     

  • Presentazione delle Linee guida per una sana alimentazione italiana

    Giovedì 5 dicembre 2019 il Crea, con il suo Centro di ricerca alimenti e nutrizione, presenta dalle 10.00, nella sala Cavour del Mipaaf, presenterà l'edizione 2018 delle Linee guida per una sana alimentazione italiana.

Enpab

  • Sede: Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma
  • Ufficio CONTRIBUTI E PRESTAZIONI e l'Ufficio ASSISTENZA sono ubicati in via della Fonte di Fauno 25 - 00153 Roma

    La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Gruppi riservati ai vincitori di Bandi o ai selezionati per il progetto

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche nei seguenti orari:

dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su