MAV - Buone notizie per gli iscritti

E' stimolate tutto questo interessamento che state manifestando nel voler pagare i contributi previdenziali. E' importante che la consapevolezza dell'importanza del nostro futuro e della nostra pensione sia sempre più forte. Non preoccupatevi, comunque, perché riceverete tutti ed in tempo utile i bollettini MAV anche se purtroppo le festività pasquali hanno creato qualche piccolo ritardo nella ricezione dei bollettini. Allo stesso modo, se non ricevete soddisfazione dal numero verde è perché siete in tanti che in questo momento state chiamando.

Vi assicuro che comunque nessuno subirà disagio, siamo disposti anche ed eventualmente a prorogare i termini per la decorrenza degli interessi di mora, qualora per qualche altro motivo si verifichino difficoltà diverse nel pagamento. La ulteriore buona notizia è che l'Ente è in dirittura d'arrivo per semplificare ulteriormente le operazioni di pagamento. Già dai bollettini dei conguagli potrete visualizzare e scaricare i MAV direttamente dalla vostra area riservata.

 

 

CONTRIBUTI MINIMI ANNO 2017

Vi ricordiamo che il 30 aprile è la data di scadenza della 1a rata dei contributi previdenziali minimi. I bollettini MAV personalizzati sono stati regolarmente inviati. Se per ritardi postali non sono stati ancora ricevuti vi invitiamo a contattare il numero verde numero verde 800 24 84 64 per richiederli. Riceverete così una copia del MAV via email.

L’Enpab riconosce un’indennità giornaliera in favore degli iscritti che, a causa di infortunio o malattia, non abbiano potuto esercitare in maniera assoluta la professione, a causa proprio della conseguente "inabilità temporanea".
L'Ente assicurerà un sussidio economico, compensativo del mancato guadagno, per un periodo massimo di sessanta giorni, nell’intero anno solare, con esclusione degli eventi che abbiano determinato una "inabilità temporanea" di durata inferiore ai sette giorni continuativi.


La malattia o l’infortunio e la relativa durata di "inabilità temporanea" devono essere attestati con appositi certificati rilasciati da struttura pubblica.
Il sussidio non è dovuto qualora lo stesso evento sia ricompreso tra quelli coperti da polizze sanitarie e assicurative, comprese quelle stipulate dall'Ente a favore dei propri iscritti.
Il sussidio non è cumulabile, per lo stesso periodo, con le altre forme di indennizzo, di cui alla normativa per la tutela della maternità a favore delle libere professioniste.
Il beneficio assistenziale deve intendersi quale contribuzione a carattere straordinario e viene concesso per gli importi deliberati dal Consiglio di amministrazione e fino all’esaurimento delle somme stanziate.

Possono beneficiare dell’indennità di infortunio o malattia gli iscritti attivi che
a) siano in regola nel rapporto con l’Ente
b) a causa dell'infortunio o della malattia, non abbiano potuto esercitare la professione in modo assoluto e totale
c) l’evento si sia verificato successivamente l’iscrizione all’Ente
d) il reddito familiare, così come risultante dal modello ISEE, conseguito nell’anno precedente la domanda non sia superiore a 30.000,00 euro

 

Coloro che intendono richiedere il sussidio dovranno presentare apposita domanda di ammissione avvalendosi dei moduli predisposti dall'Ente e che saranno reperibili nei prossimi giorni direttamente dall'area riservata del sito www.enpab.it

 

pdfScarica Regolamento

 

Enpab

La sede dell'E.N.P.A.B. è in Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma.

La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Gruppi riservati ai vincitori di Bandi o ai selezionati per il progetto

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche nei seguenti orari:

dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su