Il Progetto “Biologi nelle Scuole”, per la sensibilità dell'argomento trattato e per le note problematiche intimamente legate alla scorretta alimentazione e al mancato rispetto dell'ambiente, ha intercettato una delle aspettative, più volte manifestate non solo dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ma anche dal Ministero della Salute, per la prevenzione degli stati di sovrappeso e obesità tutt’ora presenti significativamente sul nostro territorio e al miglioramento dello stile di vita più in generale.

Il Ministero dell'Istruzione attende ormai generosamente il nostro Bando annuale, confermando la piena collaborazione a promuovere il progetto educativo, guidandoci nella individuazione degli istituti scolastici e sostenendo l'iniziativa anche nella sua fase di realizzazione.

Sensibilizzare i nostri figli a una corretta alimentazione e al rispetto dell’ambiente - rendendoli sempre più consapevoli che un cibo sano è solo frutto di un ambiente sano - risponde anche a un’altra aspettativa: lavorare insieme al nostro futuro professionale tramite azioni che attivino i meri processi assistenziali.

I numeri di quest’anno sono stati eloquenti: 360mila euro investiti nel bando, 180 borse di studio per i Biologi libero-professionisti iscritti all’Ente, 90 scuole coinvolte nel progetto.

Vediamo nascere, anno dopo anno, nuove consapevolezze. La migliore tra tutte si situa nel produrre know how utile per l’autoimprenditorialità. Abbiamo formato, in tre edizioni, oltre 1.000 biologi libero-professionisti (investendo oltre 1 milione di euro) che si sono attivati – e altri si attiveranno – nell’autopromuovere la propria professionalità nelle Scuole. Siamo stati generatori di consapevolezza, sostenendo e coadiuvando tante esperienze positive con i nostri Biologi. Possiamo dirlo: siamo felici di questo percorso di condivisione e di crescita. Grazie a tutti! Di cuore...

Con il Decreto direttoriale del 15 maggio 2018 del Ministero del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze si è provveduto alla “Revisione triennale dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo”.

La revisione dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo del sistema contributivo di calcolo della pensione è dovuta agli adeguamenti alla speranza di vita del sistema pensionistico previsti dalla Riforma Fornero.

Per venire incontro alle esigenze di molti, che hanno manifestato alcune difficoltà per la dissonanza tra le scadenze previdenziali e quelle fiscali, Enpab ha prorogato al 30 settembre il termine per la presentazione del MOD.01 (comunicazione del reddito e del volume d’affari professionale conseguito nel 2017).

Quindi non più il 7 agosto ma il 30 settembre, circa due mesi in più per poter trasmettere telematicamente le dichiarazioni previdenziali. La modalità di trasmissione on line resta immutata: basta accedere alla propria area riservata e compilare il modello riferito al reddito conseguito lo scorso anno (2017).

"Biologi nelle scuole" su stile di vita e ambiente - Nuovo progetto di welfare per 180 iscritti all'ENPAB

180biologi nutrizionisti e ambientali avranno l'opportunità di mettere a disposizione la loro professionalità con l’intento di sviluppare, incrementare e diffondere agli studenti e alle loro famiglie “la cultura e la consapevolezza alimentare nel rispetto coerente dell’ambiente”. Un tema importante su problematiche attuali come la salute, il rispetto dell'ambiente e lo spreco alimentare.

Volutamente, il tempo trascorso dall’evento, prima di pubblicarne il resoconto è stato tanto. Questo perché volevamo la certezza e contezza di quanti fossero i dati e le interviste raccolte durante le due giornate dedicate al biologo nutrizionista.
Quest’anno, proprio questa edizione, ha superato di gran lunga tutte le precedenti.
Se da un lato i colleghi biologi hanno confermato il loro entusiasmo, la loro fiducia verso le iniziative Enpab (tant’è che in oltre 500, proprio come gli ultimi 2 anni, hanno prestato servizio in tutte le città), quel che ci ha stupito è stato l’entusiasmo della popolazione italiana che si è rivolta agli stand per una consulenza nutrizionale gratuita.

Ci siamo accorti che questo appuntamento annuale era atteso con fermento.

Enpab

  • Sede: Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma
  • Ufficio CONTRIBUTI E PRESTAZIONI e l'Ufficio ASSISTENZA sono ubicati in via della Fonte di Fauno 25 - 00153 Roma

    La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Gruppi riservati ai vincitori di Bandi o ai selezionati per il progetto

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche nei seguenti orari:

dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su