Un professionista per essere preparato deve aggiornarsi costantemente sia teoricamente che "sul campo". Un'attività professionale in genere, ma soprattutto la delicata attività dei Biologi rivolta alla salvaguardia dell'ambiente, alla diagnostica e alla biologia clinica o alla salute della popolazione, sia quale prevenzione primaria che secondaria delle patologie legate a sovrappeso e obesità, non può dirsi tale senza il Professionista stesso passi un solo giorno con un articolo scientifico, una rivista di settore o un libro tra le mani.

L'aggiornamento, a nostro avviso, ha un maggior valore quando é strutturato orizzontalmente, quando cioè viene trasferito da collega a collega sulla base delle esperienze professionali maturate durante la vita professionale, piuttosto che circoscritto esclusivamente alla lettura dei testi specializzati (formazione verticale). La formazione orizzontale, infatti, se è imprescindibile allo stesso modo di quella verticale, ha rispetto alla seconda un quid in più dato dall'esperienza formativa orizzontale compiuta ed arricchita dall'esperienza professionale verticale del collega oltre che valorizzata dal rapporto umano

Il consiglio professionale di chi ha già vissuto una dinamica lavorativa, la condivisione di casi clinici o di riflessioni in merito a possibili sviluppi applicativi di una metodica, sono preziosi non solo dalla lato culturale, ma anche umano.

Il trasferimento orizzontale dell'esperienza professionale (da collega a collega), racchiude in sè la generosità di chi crede che "serbare sia un pò come morire" per citare le parole del poeta libanese Khalil Gibran, e agisce con il coraggio dell'altruismo. Un altruismo che si manifesta con il trasferimento del proprio esperenziale al collega, nella convinzione che la crescita professionale di un'intera categoria sia di gran lunga più importante della crescita del singolo professionista. Trasponendo il concetto in termini squisitamente evoluzionistici, il successo della specie (la categoria professionale) e non del singolo è vincente nella vita. Un collega che forma e trasferisce il suo sapere e il suo vissuto a un collega, rende di fatto più solida l'intera categoria.

Nell'area riservata alla professione troverete tante relazioni in power point utili per la vostra professione.

Enpab

La sede dell'E.N.P.A.B. è in Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma.

La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Gruppi riservati ai vincitori di Bandi o ai selezionati per il progetto

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche nei seguenti orari:

dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su