L'Enpab evade regolarmente le domande di cumulo presentate dai Biologi salvaguardando il diritto alla pensione degli iscritti che vogliono avvalersi del nuovo istituto previdenziale. Il Consiglio di amministrazione già nel gennaio scorso ha recepito la disciplina dettata dalla legge n. 232 del 2016 riconoscendo ai Biologi, a decorrere dal 1° gennaio 2017, l’esercizio della facoltà di cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti, ai fini del conseguimento di un’unica pensione di vecchiaia, anticipata, di inabilità e

Nei prossimi giorni il Censis inoltrerà ai Biologi che hanno partecipato ai progetti Enpab un questionario per sondarne il grado di soddisfazione. In Enpab crediamo che le azioni di welfare strategico siano una forma necessaria per affiancare il professionista e la sua professione. Per noi diventa imprescindibile conoscere se tali azioni siano percepite come utili da chi che le ha vissute in prima persona con la partecipazione alla Giornata Nazionale del Biologo Nutrizionista in Piazza o al Progetto scuola.

Grazie per il tempo che dedicherete per rispondere al questionario predisposto e inviato direttamente dal Censis. Per noi è fondamentale per comprendere non solo i ritorni positivi ma anche i margini di miglioramento nel proporre le iniziative, facendo tesoro anche dei vostri suggerimenti.

 

Grazie alla convenzione con il CREA Alimenti e Nutrizione - finalizzata alla promozione di attività di ricerca, di educazione al corretto stile di vita e ogni attività di interesse culturale e sociale in cui i biologi possano rappresentare parte attiva - i Biologi vincitori del Bando "Progetto Scuola" rileveranno le abitudini alimentari delle famiglie delle classi coinvolte.

I biologi ancora una volta protagonisti nella divulgazione delle nuove linee guida per una sana e corretta alimentazione. Il progetto "Biologi nelle Scuole" che interessa tutto il territorio nazionale vedrà i biologi ancora una volta in prima linea come promotori dell’importante documento di indirizzo nazionale nelle classi terze e l'impegno per l'indagine sui consumi alimentari tramite un questionario distribuito alle famiglie delle classi che stanno partecipando al “Progetto Biologi nelle Scuole 2018/2019”.

Per quello che concerne l’attività (sanitaria) del Biologo Nutrizionista, esiste una legge della quale la categoria si può fregiare, ossia di una norma giuridica di rango legislativo che ne definisce le competenze nel poter valutare i fabbisogni nutritivi con ovvia conseguenza di poter elaborare fabbisogni nutrizionali e quindi diete. Infatti proprio l’art. 3 della legge 24.5.1967, n. 396 afferma testualmente che sono oggetto della professione del Biologo le attività di “valutazione dei bisogni nutritivi ed energetici dell’uomo”.

Anche la stessa giurisprudenza amministrativa conferma le competenze del Biologo in quanto nell’ espletamento della sua attività professionale, può determinare sia la dieta ottimale individuale in relazione ad accertate condizioni fisio-patologiche…..

Il nostro Consiglio di Amministrazione nella giornata del 30 luglio 2020 ha adeguato alla prassi universitaria il regolamento relativo al Contributo per corsi di specializzazione. La delibera, in sostanza, ha indicato nel mese di settembre il termine ultimo per la presentazione delle domande relative al contributo per i corsi di specializzazione ed il rimborso di tutto quanto versato dall’iscritto nell’anno. Il CdA ha altresì deliberato una proroga dei termini per tutti gli adempimenti previsti nel periodo del lockdown. Il Consiglio ha tenuto in considerazione che nel periodo del lockdown i Biologi iscritti alla Cassa sono stati catapultati nella gestione emergenziale che ha stravolto la quotidianità lavorativa, in maniera imprevista ed imprevedibile, con tutte le conseguenze critiche in termini di lavoro ma anche personali e familiari. Il che ha comportato la ovvia distrazione dei termini di scadenza degli adempimenti contributivi che hanno comportato l’ovvia decadenza del beneficio di alcune delle indennità assistenziali. Il CdA ha deliberato che il termine di scadenza per le domande di assistenza è prorogato al 30 settembre 2020.

Enpab

  • Sede: Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma
  • Ufficio CONTRIBUTI E PRESTAZIONI e l'Ufficio ASSISTENZA sono ubicati in Viale della Piramide Cestia 1 - 00153 Roma

    La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Gruppi riservati ai vincitori di Bandi o ai selezionati per il progetto

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche solo tramite prenotazione telefonica:

L'Ente è aperto dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su