DISPONIBILI SULLA FAD TUTTE LE RELAZIONI E I VIDEO DELL'EVENTO ENPAB A SPAZIO NUTRIZIONE

Il compito di Enpab è sviluppare politiche attive a sostegno della professione con ripercussioni dirette e indirette sui redditi e, quindi, sull’adeguatezza delle prestazioni previdenziali, orientandole particolarmente verso il sostegno all’autoimprenditorialità. In particolar modo guidano le nostre scelte due questioni fondamentali. Da un lato il gender gap con una popolazione di Biologoghe iscritte alla Cassa che rappresentano oltre il 70% degli iscritti, dall'altro lato le criticità del mercato del lavoro, superabili a nostro avviso tramite azioni ben delineate, come unaa riqualificazione del Biologo all’interno di un mercato sempre più esigente e che risente di veloce obsolescenza riguardo alle tecniche e alle competenze.

In un mercato libero professionale dove il professionista è anche il promotore di se stesso, diventa di importanza strategica acquisire competenze trasversali alla propria formazione. Per questo Enpab ancora una volta rende accessibili dati e percorsi che arricchiscono le competenze di ciascuno di noi. Vai sulla piattaforma ENPABTV troverai tanto materiale utile alla tua crescita e al confronto con i colleghi.

Buon Percorso con #ENPAB

Il Progetto “Biologi nelle Scuole”, per la sensibilità dell'argomento trattato e per le note problematiche intimamente legate alla scorretta alimentazione e al mancato rispetto dell'ambiente, ha intercettato una delle aspettative, più volte manifestate non solo dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ma anche dal Ministero della Salute, per la prevenzione degli stati di sovrappeso e obesità tutt’ora presenti significativamente sul nostro territorio e al miglioramento dello stile di vita più in generale.

Il Ministero dell'Istruzione attende ormai generosamente il nostro Bando annuale, confermando la piena collaborazione a promuovere il progetto educativo, guidandoci nella individuazione degli istituti scolastici e sostenendo l'iniziativa anche nella sua fase di realizzazione.

Sensibilizzare i nostri figli a una corretta alimentazione e al rispetto dell’ambiente - rendendoli sempre più consapevoli che un cibo sano è solo frutto di un ambiente sano - risponde anche a un’altra aspettativa: lavorare insieme al nostro futuro professionale tramite azioni che attivino i meri processi assistenziali.

I numeri di quest’anno sono stati eloquenti: 360mila euro investiti nel bando, 180 borse di studio per i Biologi libero-professionisti iscritti all’Ente, 90 scuole coinvolte nel progetto.

Vediamo nascere, anno dopo anno, nuove consapevolezze. La migliore tra tutte si situa nel produrre know how utile per l’autoimprenditorialità. Abbiamo formato, in tre edizioni, oltre 1.000 biologi libero-professionisti (investendo oltre 1 milione di euro) che si sono attivati – e altri si attiveranno – nell’autopromuovere la propria professionalità nelle Scuole. Siamo stati generatori di consapevolezza, sostenendo e coadiuvando tante esperienze positive con i nostri Biologi. Possiamo dirlo: siamo felici di questo percorso di condivisione e di crescita. Grazie a tutti! Di cuore...

L'Ente non è insensibile alle numerose istanze e richieste avanzate dagli iscritti, che hanno manifestato delle difficoltà oggettive a fronte delle nuove condizioni minime reddituali richieste per l'accesso alla rateizzazione dei contributi.

Il perdurare degli effetti della crisi economica che non ha lasciato indenni i biologi liberi professionisti rende ancora attuale l'esigenza di poter frazionare gli oneri previdenziali rispetto alle scadenze istituzionali. Per tale ragione il Consiglio di Amministrazione ha deciso di accogliere le richieste dal 25 maggio. Tutti potranno accedere alla rateizzazione a prescindere dal reddito professionale conseguito l'anno precedente. Anche l'iscritto al quale sia stata negata la possibilità di rateizzare i contributi, perché non rientrante nei requisiti reddituali precedentemente richiesti, avrà la possibilità di ripresentare la domanda. Ha inoltre deciso di riportare la soglia di ingresso del contributo rateizzabile a 600,01 euro. Restano ferme, in ogni caso, le altre condizioni quali il non essere inadempiente nel versamento di rate relativamente a rateizzazioni in essere; così come, non essere già titolare di due rateizzazioni concesse dall'Ente.

Vi invitiamo a leggere con attenzione le condizioni generali pubblicate qui o nella sezione modulistica.

1.000 euro al primo classificato del Concorso fotografico Abni “Acqua Immagine di Vita e Bellezza”. Convegno gratuito per i Biologi Enpab

Abni ha voluto dedicare all’acqua e al suo ruolo nella nutrizione il proprio Convegno Nazionale 2019, intitolandolo proprio “L’Acqua che Nutre” (leggi qui). Il Convegno, patrocinato da Enpab, Università di Perugia e Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell'Università di Perugia, offerto gratuitamente ai soci ABNI e ai Biologi Enpab, verterà sui temi di “Acqua e Natura” e “Acqua e Uomo”, con approfondimenti sulla qualità dell’acqua destinata al consumo umano e al ruolo di una corretta idratazione in nutrizione. Il Convegno sarà coronato dalla seconda edizione del premio “Sergio Pacini” con un concorso fotografico Abni intitolato “Acqua Immagine di Vita e Bellezza” al cui primo classificato andrà un premio di 1.000,00 euro. Gli altri vincitori riceveranno da ABNI dei premi di studio e formazione con riconoscimento di crediti ecm.

Perugia 25 maggio 2019

A seguito di rinunce da parte di vincitori e/o supplenti, pubblichiamo di seguito la graduatoria aggiornata relativa al Progetto "Biologi nelle Scuole 2019/2020". Il progetto coinvolge le Scuole Elementari e si articola in incontri frontali con i bambini delle terze classi e i loro genitori, con sportelli di ascolto e di educazione ecologica e nutrizionale e laboratori pratici ed interattivi.

Scarica la graduatoria

Enpab

  • Sede: Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma
  • Ufficio CONTRIBUTI E PRESTAZIONI e l'Ufficio ASSISTENZA sono ubicati in via della Fonte di Fauno 25 - 00153 Roma

    La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Gruppi riservati ai vincitori di Bandi o ai selezionati per il progetto

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche nei seguenti orari:

dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su